Come ammazzare il piacere del caffè (e i baristi)

Niente, io sono semplicemente sconcertato e adesso vi racconto il motivo. Questa mattina, con alcuni colleghi, dopo aver seguito una manifestazione decidiamo di prenderci un caffè. Lo facciamo nel tratto di strada che percorriamo per tornare ognuno alla propria base.

Troviamo un bar aperto e succede quello che potete vedere nel video:

Arriviamo dal barista e gli chiediamo tre caffè. Lui ci guarda e, con imbarazzo, ci dice che dobbiamo ordinarli tramite un messaggio su whatsapp o telefonando. Io ammetto che in un primo momento trovo la cosa talmente bizzarra da pensare che in realtà non faccia proprio i caffè, ma lui ribadisce con crescente imbarazzo.

Quindi prendo il telefono, registro il numero, mando un whatsapp e a quel punto lui mi può fare i caffè. In questo modo lui è in regola perché può dimostrare che io ho effettuato un ordine d’asporto e che non sono arrivato lì a chiedere un caffè e basta. Ho uno sguardo basito, come direbbero in Boris.

Ci serve i tre caffè, rigorosamente in bicchierini di carta, li prendiamo e ci disperdiamo per berli. Sì, perché bevendoli lì davanti da fermi avremmo rischiato la multa. Ho alcune considerazioni da fare.

La prima nasce dalle cinque signore che arrivano al bar mentre noi increduli ordiniamo il caffè su whatsapp. Loro, ricevono le nostre stesse istruzioni e il caffè alla fine non lo ordinano, cinque clienti perse, 5 euro e 50 non incassati per il barista.

La seconda nasce dalla manifestazione che ho seguito prima del caffè. Il motto era “Riaprire non significa ripartire”, ecco, se per riaprire le regole che si devono seguire sono queste non sarà mai una ripartenza, ma una lenta agonia per molti commercianti.

La terza è sulla fiducia che chi ha pensato queste regole ha dei cittadini: ma veramente credi che non sono in grado di non fare assembramento se non mi dai delle regole così stupide? Per te sono così tanto scemo?

Mah.

Iscrivetevi al mio gruppo facebook Gioele Urso – Leggo, Scrivo, Viaggio e Mangio

Acquista il mio romanzo “Le colpe del nero” in formato cartaceo oppure in formato ebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.