Il coronavirus, la mia pigrizia e l’elenco di quel che non ho fatto

Questa riflessione, e il relativo elenco, nasce da alcuni fattori che mi caratterizzano: in primo luogo, anche se estremamente pigro, sono anche una persona che si annoia facilmente e dunque sono intasato di cose da fare; in secondo luogo, essendo appunto estremamente pigro, rimando con metodo e organizzazione al domani tutto quel che posso. Un ragionamento che funziona in tempo di pace, ma che il coronavirus ha mandato (in v***a) a rotoli. Continua a leggere “Il coronavirus, la mia pigrizia e l’elenco di quel che non ho fatto”

Il coronavirus, il caffè e cosa ho scoperto di me

Questa mattina mentre mi stavo versando la seconda tazzina di caffè ho realizzato una cosa e un po’ mi sono stupito. Mi sono reso conto che questo coronavirus è un po’ come Thanos, il cattivo degli Avengers: è una grande merda, ma ha anche effetti collaterali che ci porteremo dietro anche dopo e che ci serviranno a migliorare noi stessi. Continua a leggere “Il coronavirus, il caffè e cosa ho scoperto di me”